Studio Perissinotto Lacedelli Bortoluzzi Commercialisti Associati

Circolare n. 24 bis/2020 Bonus di 1000 euro agli iscritti all’ENPAM

Gentili Clienti,

Vi informiamo che l’Enpam verserà – con propri fondi – un’indennità a tutti i medici e odontoiatri che svolgono libera professione e che hanno avuto un calo del reddito importante a causa del Covid-19.

Di seguito una sintesi dei requisiti e delle modalità di richiesta.

Requisiti

Può chiedere l’indennizzo l’iscritto:

  • che ha registrato in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020, oppure nel minor lasso di tempo che intercorre tra il 21 febbraio e la data della domanda, un calo del proprio fatturato, superiore al 33% rispetto all’ultimo trimestre 2019;
  • che nel 2019 ha versato contributi di Quota B relativa a redditi libero professionali prodotti nel 2018;
  • che non è titolare di pensione a carico dell’Enpam o di altri enti di previdenza obbligatoria;
  • che è in regola con i versamenti dei contributi previdenziali obbligatori dovuti all’Enpam.

Misura dell’indennizzo

Per gli iscritti che hanno versato, nell’anno 2019 (redditi 2018), il contributo di “Quota B” sulla base dell’aliquota intera, l’indennizzo sarà di 1.000 euro mensili.

Per quelli che hanno versato il contributo con l’aliquota ridotta, l’importo dell’indennizzo sarà rideterminato tenendo conto del rapporto fra l’aliquota ridotta e l’aliquota contributiva ordinaria vigente nel medesimo anno.

Se la domanda è presentata per un periodo inferiore ai tre mesi (es. dal 21 febbraio al 4 aprile) l’indennità sarà riproporzionata per coprire il periodo che va dal 21 febbraio alla data di presentazione della domanda.

Incompatibilità/Cumulabilità

L’indennizzo sarà riconosciuto solo per i periodi nei quali l’iscritto non ha fruito:

  • del sussidio riconosciuto per la quarantena ai sensi dell’articolo 5 “Interventi aggiuntivi per calamità naturali”, comma 4, del Regolamento delle prestazioni assistenziali aggiuntive del Fondo della Libera Professione – “Quota B” del Fondo Generale;
  • dell’indennità per malattia o infortunio prevista dal Regolamento a tutela dell’inabilità temporanea a favore degli iscritti alla “Quota B” del Fondo di previdenza generale.

L’indennizzo è, invece, cumulabile con le eventuali ulteriori provvidenze fruite dall’iscritto ai sensi dell’articolo 44 del decreto-legge n. 18/2020.

Come calcolare il calo di fatturato

Il calo del fatturato al momento della domanda va calcolato facendo un rapporto rispetto al numero di giorni che sono trascorsi dal 21 febbraio 2020 raffrontandolo proporzionalmente al fatturato dell’ultimo trimestre del 2019 ridotto del 33%.

Ad esempio: se faccio domanda il 4 aprile vuol dire che sono passati 42 giorni dal 21 febbraio 2020. Nell’ultimo trimestre del 2019, invece, c’erano 92 giorni.

Quindi, se il fatturato dal 21 febbraio al 3 aprile diviso per 42, è calato del 33% rispetto al fatturato dell’ultimo trimestre 2019 diviso per 92, allora il requisito è soddisfatto.

Attenzione: Enpam pagherà il bonus dal 21 febbraio fino al giorno in cui si fa domanda. Per ricevere il pagamento dell’eventuale periodo successivo, occorrerà fare una nuova domanda.

Lo Studio consiglia di valutare comunque il periodo per cui presentare la domanda, tenuto conto che complessivamente il bonus che può essere erogato anche a fronte più domande è di 1000 euro. Ove possibile, è preferibile forse attendere che termini il periodo in cui il fatturato “giornaliero” 2020 è inferiore del 33% a quello “giornaliero” dell’ultimo trimestre 2019.

Trattamento fiscale

L’ENPAM ha chiesto che questo beneficio sia esentasse, come esentasse sono i 600 euro dello Stato.

Da quando

La decisione è stata deliberata dal Consiglio di amministrazione dell’ENPAM il 26 marzo 2020 ma l’indennità sarà pagabile solo dopo il via libera dei ministeri vigilanti. In ogni caso la Fondazione comincerà a raccogliere le richieste nei prossimi giorni.

Moduli

La procedura per richiedere la prestazione sarà disponibile nell’area riservata del sito www.enpam.it dalla prossima settimana. Ad ogni modo l’ordine cronologico di presentazione delle domande non sarà rilevante, poiché l’ENPAM intende versare l’indennità a tutti gli iscritti che ne hanno i requisiti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi