Studio Perissinotto Lacedelli Bortoluzzi Commercialisti Associati

Circolare scadenze 16 giugno – 15 luglio 2022

Di seguito evidenziamo i principali adempimenti dal 16 giugno al 15 luglio 2022, con il commento dei termini di prossima scadenza.

Si segnala ai Signori clienti che le scadenze riportate tengono conto del rinvio al giorno lavorativo seguente per gli adempimenti che cadono al sabato o giorno festivo, così come stabilito dall’articolo 7, D.L. 70/2011.

In primo luogo vengono illustrate le scadenze ad oggi note in merito al versamento del saldo e del primo acconto delle imposte e dei contributi derivanti dalla autoliquidazione posta in essere nei modelli Redditi 2022 e Irap 2022. 

VERSAMENTO SALDO IMPOSTE 2021 E PRIMO ACCONTO 2022
Persone fisiche non titolari di partita Iva – UNICA RATA
Senza maggiorazione 30 giugno
Con maggiorazione dello 0,4% 22 agosto
Persone fisiche non titolari di partita Iva – PAGAMENTO RATEALE a partire dal 30 giugno
1° rata 30 giugno
2° rata con interessi 22 agosto
3° rata con interessi 31 agosto
4° rata con interessi 30 settembre
5° rata con interessi 31 ottobre
6° rata con interessi 30 novembre
Persone fisiche titolari di partita Iva – UNICA RATA
Senza maggiorazione 30 giugno
Con maggiorazione dello 0,4% 22 agosto 
Persone fisiche titolari di partita Iva – PAGAMENTO RATEALE a partire dal 30 giugno
1° rata 30 giugno
2° rata con interessi 18 luglio
3° rata con interessi 22 agosto
4° rata con interessi 16 settembre
5° rata con interessi 17 ottobre
6° rata con interessi 16 novembre
Persone fisiche titolari di partita Iva – PAGAMENTO RATEALE a partire dal 22 agosto
1° rata 22 agosto
2° rata con interessi 22 agosto
3° rata con interessi 16 settembre
4° rata con interessi 17 ottobre
5° rata con interessi 16 novembre
Società di persone e associazioni di cui all’articolo 5, Tuir
senza maggiorazione 30 giugno
con maggiorazione 22 agosto
Società di capitali – senza maggiorazione
Bilancio approvato entro il 31/5/2022 30 giugno
Bilancio approvato entro 180 giorni dalla chiusura del bilancio 22 agosto
Bilancio non approvato 22 agosto
Società di capitali – con maggiorazione
Bilancio approvato entro il 31/5/2022 22 agosto
Bilancio approvato entro 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio 31 agosto
Bilancio non approvato 31 agosto
VERSAMENTO SECONDO ACCONTO IMPOSTE 2022
Per tutti 30 novembre

  

SCADENZE FISSE
16 giugno Versamenti Iva mensili

Scade oggi il termine di versamento dell’Iva a debito eventualmente dovuta per il mese di maggio. I contribuenti Iva mensili che hanno affidato a terzi la contabilità (articolo 1, comma 3, D.P.R. 100/1998) versano oggi l’Iva dovuta per il secondo mese precedente.

Versamento rata saldo IVA 2021

I contribuenti titolari di partita IVA che hanno versato, entro il 16.3.2022, la prima rata del saldo dell’imposta derivante dalla dichiarazione per l’anno 2021 (modello IVA 2022), devono versare la quarta rata, con applicazione dei previsti interessi.

Versamento dei contributi Inps

Scade oggi il termine per il versamento dei contributi Inps dovuti dai datori di lavoro, del contributo alla gestione separata Inps, con riferimento al mese di maggio, relativamente ai redditi di lavoro dipendente, ai rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, ai compensi occasionali, e ai rapporti di associazione in partecipazione.

Versamento delle ritenute alla fonte

Entro oggi i sostituti d’imposta devono provvedere al versamento delle ritenute alla fonte effettuate nel mese di maggio:

–       sui redditi di lavoro dipendente unitamente al versamento delle addizionali all’Irpef;

–       sui redditi di lavoro assimilati al lavoro dipendente;

–       sui redditi di lavoro autonomo;

–       sulle provvigioni;

–       sui redditi di capitale;

–       sui redditi diversi;

–       sulle indennità di cessazione del rapporto di agenzia.

Versamento ritenute da parte condomini

Scade oggi il versamento delle ritenute operate dai condomini sui corrispettivi corrisposti nel mese di maggio riferiti a prestazioni di servizi effettuate nell’esercizio di imprese per contratti di appalto, opere e servizi.

ACCISE – Versamento imposta

Scade il termine per il pagamento dell’accisa sui prodotti energetici a essa soggetti, immessi in consumo nel mese di maggio.

IMU – Versamento acconto 2022

Versamento da parte dei soggetti obbligati dell’acconto dell’Imposta Municipale Unica dovuta per il 2022.

20

giugno

Domande contributo fondo perduto ristorazione collettiva

Le imprese operanti nei servizi di ristorazione collettiva (mense e catering), che hanno subìto una riduzione di almeno il 15% dell’ammontare dei ricavi relativi al periodo d’imposta 2020 rispetto all’ammontare dei ricavi relativi al periodo d’imposta 2019, devono presentare all’Agenzia delle Entrate l’istanza di concessione del previsto contributo a fondo perduto per mitigare gli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da COVID-19.

L’istanza va presentata:

·         mediante i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate ovvero mediante il servizio web disponibile nell’area riservata del portale “Fatture e Corrispettivi” del relativo sito Internet;

·         direttamente o tramite un intermediario abilitato.

Non rileva l’ordine cronologico di presentazione delle istanze.

Domande contributo fondo perduto discoteche e sale da ballo

I soggetti che esercitano attività di discoteche, sale da ballo, night club e simili, devono presentare all’Agenzia delle Entrate l’istanza di concessione del previsto contributo a fondo perduto per mitigare gli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da COVID-19.

L’istanza va presentata:

·         mediante i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate;

·         direttamente o tramite un intermediario abilitato.

Non rileva l’ordine cronologico di presentazione delle istanze. 

23

giugno

Domande contributo investimenti imprese agricole

Le imprese agricole, attive nel settore della trasformazione e della commercializzazione di prodotti agricoli, devono presentare al Ministero dello sviluppo economico, entro le ore 17.00, le istanze per la concessione di un contributo destinato a favorire la realizzazione di investimenti in beni materiali e immateriali

nuovi, strumentali allo svolgimento dell’attività:

·         mediante posta elettronica certificata (PEC), all’indirizzo

contributofia@pec.mise.gov.it;

·         utilizzando l’apposito modulo.

Domande contributo fondo perduto settore wedding, eventi e ho.re.ca

I soggetti che esercitano attività nei settori del wedding, dell’organizzazione di eventi e cerimonie e nel settore ho.re.ca (hotel, ristoranti e catering) devono presentare all’Agenzia delle Entrate l’istanza di concessione del previsto contributo a fondo perduto per mitigare gli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da COVID-19, se soddisfano il doppio requisito della riduzione del fatturato e del risultato economico del 2020 di almeno il 30% rispetto al 2019.

L’istanza va presentata:

·         mediante i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate;

·         direttamente o tramite un intermediario abilitato.

Non rileva l’ordine cronologico di presentazione delle istanze.

27

giugno

Presentazione elenchi Intrastat mensili

Scade oggi, per i soggetti tenuti a questo obbligo con cadenza mensile, il termine per presentare in via telematica l’elenco riepilogativo degli acquisti e delle vendite intracomunitarie effettuate nel mese di maggio.

30

giugno

Autodichiarazione degli aiuti di stato percepiti legati all’epidemia Covid-19

Scade oggi la presentazione telematica dell’autodichiarazione ai sensi dell’articolo 47, D.P.R. 445/2000, secondo il modello e le istruzioni approvati dal provvedimento n.143438/2022 dell’Agenzia delle entrate, con la quale attestare l’importo complessivo degli aiuti di stato fruiti (e il rispetto dei massimali di cui alla sezione 3.1 ovvero alla sezione 3.12 della Comunicazione della Commissione Europea del 19 marzo 2020 C-(2020) 1863 final).

Per tale adempimento è stata richiesta e annunciata una proroga. Ad oggi tuttavia non è ancora stato pubblicato alcun provvedimento ufficiale con la nuova data.

Versamenti imposte da modello REDDITI Persone Fisiche 2022

Le persone fisiche che presentano il modello REDDITI PF 2022 devono effettuare il versamento, senza la maggiorazione dello 0,4%:

·         del saldo per l’anno 2021 e dell’even­tuale primo ac­­­­­­conto per l’anno 2022 relativo all’IRPEF, alla “cedolare secca” sulle locazioni, all’IVIE e all’IVAFE;

·         del saldo per l’anno 2021 relativo alle addizionali IRPEF e dell’eventuale acconto per l’anno 2022 dell’ad­di­zio­nale comunale;

·         del saldo per l’anno 2021 e dell’even­tuale primo ac­conto per l’anno 2022 relativo all’imposta so­sti­tutiva del 5% per i c.d. “contribuenti minimi”;

·         del saldo per l’anno 2021 e dell’even­tuale primo ac­conto per l’anno 2022 relativo all’imposta so­sti­tutiva (15% o 5%) per i contribuenti rientranti nel regime fiscale forfettario ex L. 190/2014;

·         delle altre imposte dovute in base alla dichiara­zio­ne dei redditi.

Tali versamenti possono essere rateizzati.

Versamenti contributi INPS da modello REDDITI Persone Fisiche 2022

Le persone fisiche, iscritte alla Gestione artigiani o com­­mer­cianti dell’INPS, oppure alla Gestione separata INPS ex L. 335/95 in qualità di lavoratori autonomi, de­vono ef­fet­­tua­re il versamento, senza la maggiora­zione dello 0,4%, del:

·         saldo dei contributi per l’anno 2021;

·         primo acconto dei contributi per l’anno 2022.

Tali versamenti possono essere rateizzati.

Versamenti imposte da modello REDDITI Società di Persone 2022

Le società di persone e i soggetti equi­parati devono ef­fet­tuare il versamento, senza la maggiorazione dello 0,4%, delle im­po­ste dovute in base alla dichiarazione dei red­diti (es. imposte sostitu­ti­ve e addizionali, IVIE e IVAFE per le società semplici).

Tali versamenti possono essere rateizzati.

Versamenti imposte da modello REDDITI Società di Capitali ed Enti Non Commerciali 2022

I soggetti IRES con pe­riodo d’imposta coinci­dente con l’an­no solare che hanno approvato (o che avrebbero do­vu­­to appro­vare) il bilancio o il rendiconto entro il 31.5.2022, op­pure che non devono appro­vare il bilan­cio o il ren­di­con­to, de­vono ef­fet­tua­re il versamento, senza la mag­gio­ra­zione dello 0,4%, delle imposte do­vute a saldo per il 2021 o in ac­conto per il 2022 (es. IRES, relative addi­zio­nali e imposte sostitu­tive, IVIE e IVAFE per gli enti non commerciali).

Tali versamenti possono essere rateizzati.

A causa dell’emergenza da COVID-19, per gli enti sportivi, nel ri­spet­to dei requisiti previsti dall’art. 1 co. 923 – 924 della L. 30.12.2021 n. 234 (legge di bilancio 2022), il versamento delle im­poste sui redditi può essere effettuato, senza interessi e san­zioni:

·         in un’unica soluzione entro il 31.8.2022;

oppure, per il 50% del totale dovuto, in 4 rate mensili di pari importo a partire dal 31.8.2022 e per il restante 50% entro il 16.12.2022.

Versamenti IRAP

Le persone fisiche (se soggetti passivi), le società di per­so­ne e i soggetti equi­parati, i soggetti IRES con pe­riodo d’im­­­posta coinci­dente con l’anno solare che han­no ap­pro­va­to (o che avrebbero do­­vuto approvare) il bi­lan­cio o il ren­di­con­to entro il 31.5.2022, op­pure che non de­vo­no appro­vare il bi­lancio o il ren­di­conto, devo­no effettuare il ver­samento, sen­za la maggio­razione dello 0,4%:

del saldo IRAP per l’anno 2021;

dell’even­tuale primo acconto IRAP per l’anno 2022 (escluse le persone fisiche, non più soggette al tributo).

Tali versamenti possono essere rateizzati.

Versamento saldo IVA 2022

I soggetti con partita IVA devono effettuare il ver­sa­men­to del saldo IVA relativo al 2021, risultante dal modello IVA 2022, se non ancora effet­tuato, con la mag­gio­razione dello 0,4% di inte­ressi per ogni mese o frazione di mese successivo al 16.3.2022.

Tale versamento può essere rateizzato.

Versamento IVA da indici di affidabilità fiscale

Le persone fisiche con par­tita IVA, le so­cietà di per­sone e i sog­getti equi­parati, i soggetti IRES con pe­rio­do d’im­po­sta coin­ci­den­te con l’anno solare che hanno ap­provato (o che avrebbero do­vuto approvare) il bi­lan­cio o il ren­diconto entro il 31.5.2022, oppure che non devono ap­pro­­vare il bilancio o il ren­di­conto, ai quali sono applicabili gli indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA), de­vono effet­tuare il versa­mento, senza la maggio­ra­zio­ne dello 0,4%, dell’IVA dovuta sui maggiori ricavi o compensi dichiarati per migliorare il proprio profilo di affidabilità.

Tale versamento può essere rateizzato.

Dichiarazione Imu

Scadenza per la trasmissione al comune territorialmente competente delle variazioni rilevanti ai fini del conteggio dell’imposta su fabbricati e terreni per il periodo di imposta 2021.

Diritto annuale CCIAA

Scadenza del versamento dovuto per l’anno 2022 alla Camera di Commercio territorialmente competente.

Pubblicazione contributi e sovvenzioni ricevuti da Pubbliche Amministrazioni

Le imprese che redigono il bilancio in forma abbreviata o che non sono tenute alla redazione della Nota integrativa devono pubblicare sul proprio sito, o sul portale digitale dell’associazione di categoria di appartenenza, le informazioni relative:

·         a sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro o in natura, non aventi carattere generale e privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria, effettivamente erogati da Pubbliche Amministrazioni nell’anno precedente;

·         di importo complessivo pari o superiore a 10.000,00 euro annui.

L’obbligo di pubblicare tale informazioni sul proprio sito o portale digitale riguarda anche le ONLUS e le altre associazioni e fondazioni.

Dichiarazione imposta di soggiorno e contributo di soggiorno

I gestori di strutture ricettive e gli intermediari che intervengono nel pagamento delle locazioni brevi devono presentare la dichiarazione relativa all’imposta di soggiorno e al contributo di soggiorno:

·         con riferimento agli anni 2020 e 2021;

·         in via telematica, anche tramite un intermediario abilitato;

·         utilizzando il nuovo modello approvato dal DM 29.4.2022.

 Presentazione domande “sport bonus”

I titolari di reddito d’impresa che intendono beneficiare del credito d’imposta per le erogazioni liberali in denaro da effettuare nel 2022, per interventi di manutenzione e restauro di impianti sportivi pubblici e per la realizzazione di nuove strutture sportive pubbliche, devono presentare la relativa domanda:

·         al Dipartimento per lo Sport presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri;

·         inviando l’apposito modello a mezzo posta elettronica agli indirizzi ufficiosport@pec.governo.it e servizioprimo.sport@governo.it.

Le richieste sono soddisfatte secondo l’ordine temporale di ricevimento, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Dal 15.10.2022 si aprirà una nuova “finestra” per la presentazione delle domande.

Dichiarazione e versamento IVA regime “IOSS”

I soggetti passivi che hanno aderito al regime speciale “IOSS” devono presentare all’Agenzia delle Entrate, in via telematica, la dichiarazione relativa al mese di maggio 2022 riguardante le vendite a distanza di beni importati:

·         non soggetti ad accisa;

·         spediti in spedizioni di valore intrinseco non superiore a 150,00 euro;

·         destinati ad un consumatore in uno Stato membro dell’Unione europea.

La dichiarazione deve essere presentata anche in mancanza di operazioni rientranti nel regime.

Entro il termine in esame deve essere versata anche l’IVA dovuta in base alla suddetta dichiarazione, secondo le aliquote degli Stati membri in cui si considera effettuata la cessione.

Presentazione elenchi Intra 12 mensili

Ultimo giorno utile per gli enti non commerciali e per gli agricoltori esonerati per l’invio telematico degli elenchi Intra-12 relativi agli acquisti intracomunitari effettuati nel mese di aprile.

Presentazione del modello Uniemens Individuale

Scade oggi il termine per la presentazione della comunicazione relativa alle retribuzioni e contributi ovvero ai compensi corrisposti rispettivamente ai dipendenti, collaboratori coordinati e continuativi e associati in partecipazione relativi al mese di maggio.

Rivalutazione all’1.1.2020 delle partecipazioni non quotate o dei terreni

Le persone fisiche, le società semplici e gli enti non commerciali, che hanno rideterminato il costo o valore fiscale di acquisto delle partecipazioni non quotate o dei terreni, posseduti all’1.1.2020, con versamento rateale dell’imposta sostitutiva dell’11%, devono versare la terza e ultima rata dell’imposta dovuta, unitamente agli interessi del 3% annuo a decorrere dall’1.7.2020.

Versamenti per rivalutazione dei beni d’impresa

I soggetti che svolgono attività d’impresa, con periodo d’im­po­sta co­in­cidente con l’anno solare, devono effet­tua­re il ver­sa­men­to del totale o della prima rata delle im­po­ste so­sti­tutive do­vute per:

·         la rivalutazione dei beni d’impresa risultanti dal bi­lan­cio al 31.12.2020;

·         l’eventuale affrancamento del saldo attivo di riva­luta­zione;

·         l’eventuale riallineamento dei valori civili e fiscali dei beni.

Per i soggetti operanti nei settori alberghiero e termale è do­vuta solo l’imposta sostitutiva per l’eventuale affran­ca­mento del saldo attivo della rivalutazione gratuita.

Versamenti rateali per rivalutazione dei beni d’impresa

I soggetti che svolgono attività d’impresa, con periodo d’im­posta co­in­cidente con l’anno solare, devono effet­tua­re il versamento della rata delle imposte sostitutive dovute per:

·         la rivalutazione dei beni d’impresa risultanti dal bi­lan­cio al 31.12.2018 e/o al 31.12.2019;

·         l’affrancamento del saldo attivo di riva­lutazione;

·         il riallineamento dei valori civili e fiscali dei beni.

Registrazione contratti di locazione

Le parti contraenti devono provvedere:

·         alla registrazione dei nuovi contratti di locazione di immobili con decorrenza inizio mese di giugno 2022 e al pagamento della relativa imposta di registro;

·         al versamento dell’imposta di registro anche per i rinnovi e le annualità di contratti di locazione con decorrenza inizio mese di giugno 2022.

Per la registrazione è obbligatorio utilizzare il “modello RLI” approvato con il provv. Agenzia delle Entrate 19.3.2019 n. 64442.

Per il versamento dei relativi tributi è obbligatorio utilizzare il modello “F24 versamenti con elementi identificativi” (F24 ELIDE), indicando gli appositi codici tributo istituiti dall’Agenzia delle Entrate.

15

luglio

Registrazioni contabili

Ultimo giorno per la registrazione cumulativa nel registro dei corrispettivi di scontrini fiscali e ricevute e per l’annotazione del documento riepilogativo delle fatture di importo inferiore a 300 euro.

Fatturazione differita

Scade oggi il termine per l’emissione e l’annotazione delle fatture differite per le consegne o spedizioni avvenute nel mese precedente.

Registrazioni contabili associazioni sportive dilettantistiche

Scade oggi il termine per le associazioni sportive dilettantistiche per annotare i corrispettivi e i proventi conseguiti nell’esercizio di attività commerciali nel mese precedente. Le medesime disposizioni si applicano alle associazioni senza scopo di lucro.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi