bonus pubblicità Tag

Gentile Cliente, desideriamo segnalarLe con la presente la possibilità di accedere al Bonus pubblicità anche per l’anno 2022. Il credito d’imposta derivante dagli investimenti pubblicitari (cd. Bonus pubblicità o tax credit pubblicità) è stato introdotto dall’art. 57-bis del D.L. 50/2017, che ha subito ormai numerose modifiche da vari provvedimenti legislativi. Possono accedere al beneficio le imprese o i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie, sulla stampa quotidiana e periodica, anche on line, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali, non partecipate dallo Stato. L’art. 57-bis comma 1-quater del DL 50/2017 attualmente in vigore prevede che, per

Gentile Cliente, desideriamo segnalarLe con la presente la possibilità di accedere al Bonus pubblicità anche per gli anni 2021 e 2022. Il credito d’imposta derivante dagli investimenti pubblicitari (cd. Bonus pubblicità o tax credit pubblicità) è stato introdotto dall’art. 57-bis del D.L. 50/2017, successivamente modificato prima dal Decreto Cura Italia (D.L. 18/2020) e dal Decreto Rilancio (D.L. 34/2020) e da ultimo dalla Legge di Bilancio 2021 (L. 178/2020). Possono accedere al beneficio le imprese o i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie, sulla stampa quotidiana e periodica, anche on line, e sulle emittenti televisive e radiofoniche

Il bonus pubblicità 2020 (art. 186 DL 34/2020) Per contrastare la crisi degli investimenti pubblicitari, l’art. 186 del DL 34/2020 ha modificato ulteriormente, rispetto a quanto già fatto dall’art. 98 del DL n. 18/2020, il regime del credito di imposta degli investimenti pubblicitari, già vigente ai sensi dell’art. 57-bis del DL 50/2017, innalzando straordinariamente per il 2020 la misura al 50% del valore degli investimenti effettuati. L’art. 96 del DL 104/2020 ha, da ultimo, incrementato a 85 milioni il tetto di spesa disponibile. In merito ai requisiti per beneficiare del credito d’imposta nell’anno 2020, l’Agenzia delle Entrate, nella circolare 20 agosto 2020 n.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi